Bookcoaching

Se sei arrivata fin qui è perché, come me, ami leggere.

Sei interessata ad un percorso di cambiamento: hai sentito parlare del coaching ma ne hai un’idea vaga, ti incuriosisce la possibilità di migliorare qualcosa nella tua vita personale o professionale.

Ti aiuterò allora rispondendo ad alcune domande che secondo me ti stai facendo. Cominciamo?

 

Cos’è il coaching?

 

Il coaching è una metodologia di sviluppo personale, che aiuta le persone a sviluppare le proprie potenzialità e a raggiungere risultati. Forse ne hai sentito parlare in ambito sportivo: il coach è l’allenatore che lavora con l’atleta, ne comprende i punti di forza dall’ascolto e dall’osservazione, insieme mettono a fuoco le mosse giuste per migliorare, e stabiliscono un piano di azione. Lo stesso può avvenire in ambito personale o professionale, a vantaggio di una competenza da sviluppare o di un risultato da raggiungere. Non ha finalità di consulenza psicologica o psicoterapeutica.

 

Bookcoaching vuol dire che si può fare coaching con i libri?

 

Il libro può essere un importante strumento di crescita personale e professionale.

 

Quando si legge:
• si attivano funzioni cognitive complesse
• si trasmettono al cervello sensazioni che allargano la comprensione del mondo
• si attiva l’introspezione e, nel tempo, si diventa più abili a coordinare, migliorando, le capacità di focus e concentrazione
• si è aiutati a capire meglio le emozioni delle altre persone; i personaggi sono mossi da sentimenti complessi, da ambizioni e stati d’animo contrastanti e per interpretarli correttamente il lettore sfrutta le stesse abilità che applica poi al mondo reale
• si stimola la creatività, intesa come capacità di collegare elementi diversi in un nuovo ordine.

Nel libro possiamo ritrovarci nel/nella protagonista, o in altri personaggi, o anche no: è un medium, uno strumento che ci aiuta a riflettere. Per questo non è importante che sia scritto bene o male, contano piuttosto le risposte che ci può dare, le considerazioni che ci può indurre a fare, come può cambiarci o aiutare a farlo.

 

Come possiamo lavorare insieme con un percorso di bookcoaching?

 

Offro percorsi di bookcoaching individuali e di gruppo, lavorando comunque sempre in un contesto non terapeutico.

 

⇒ I percorsi individuali fanno per te se:
– ti interessi di crescita personale e vuoi scoprire come i libri possono essere utilizzati come strumenti in questo ambito
– ti piace leggere ma hai poco tempo per cercare e scegliere i libri e vuoi andare a colpo sicuro su una tematica specifica che riguarda lo sviluppo personale.

⇒ I percorsi di gruppo sono rivolti invece a bookclub, gruppi di lettura, associazioni, biblioteche, librerie interessate a scoprire e a proporre una nuova modalità di utilizzo del libro e della lettura.
Gli ambiti possono riguardare il lavoro e le scelte professionali, la cura di sé, l’autostima, la gestione del tempo, per citare qualche possibilità.

 

Come funziona?

 

Con il bookcoaching non si fa critica del libro, non è obbligatorio leggere il libro prima dell’incontro; allo stesso modo viene data libertà di leggerlo o meno anche dopo l’incontro.
Il tema di riflessione concordato viene introdotto a un primo incontro dove viene raccontato il libro; lo stesso tema viene sviluppato attraverso esercizi in aula, nei percorsi di gruppo, e a casa, nei percorsi individuali.
Negli incontri successivi gli esercizi e il libro vengono discussi in apertura, confrontandosi insieme sulla lettura e sulle riflessioni emerse.

 

Quanto dura e quanto costa?

 

I percorsi individuali vanno da un minimo di 3 a un massimo di 5 incontri. Il prezzo del ciclo minimo è di 230 Euro (IVA inclusa). Gli incontri si tengono via Skype o telefonicamente, ogni 4 settimane, in modo da consentire, a chi lo desideri di leggere il libro.
Prima di iniziare il percorso, ti offro però un incontro individuale gratuito e non impegnativo. Ci sentiremo per telefono, per conoscerci e scoprire quali sono le tue esigenze. Valuteremo come e su che tematica impostare il percorso, così potrai decidere se iniziare a lavorare insieme.

 

Ti ho convinto?

⇒ Compila il form in fondo alla pagina oppure scrivimi a anna@annadepascalis.it per fissare il tuo incontro gratuito.

⇒ Per i percorsi di gruppo invito a contattarmi direttamente scrivendomi a anna@annadepascalis.it.

 

Perché seguire un percorso di bookcoaching proprio con te?

 

Perché ho lavorato per più di venti anni in biblioteca, occupandomi del servizio di reference, cioè le attività di consulenza, informazione e orientamento al pubblico.

Il servizio di reference si fonda in una legge biblioteconomica che recita “ad ogni lettore il suo libro”, che significa che per far sì che il lettore possa trovare il libro più adatto alle sue necessità specifiche in quel momento deve essere assistito dall’intervento di un professionista dell’informazione preparato per farlo.

Ho frequentato inoltre un master annuale in coaching seguito da un percorso specialistico in bookcoaching presso Accademia della Felicità a Milano. Collaboro inoltre con loro dal 2016, scrivendo di libri per il loro blog.

Dallo studio e dal lavoro ho maturato un’esperienza di ascolto, che unita all’intuito e alla capacità di incrociare i dati in maniera originale, mi ha reso capace di riconoscere in un testo narrativo cosa può favorire la riflessione del lettore, in modo da agevolarlo nel trovare le risposte o le domande che lo attraversano in quel momento.

 

Che ne dici, cominciamo a lavorare insieme?

 

Contattami compilando il form qui sotto oppure scrivimi a anna@annadepascalis.it

Acconsento al trattamento dei dati secondo l'informativa Privacy Policy
si